CETONA
Il paese è situato a 385 m s.l.m. sulle pendici orientali del Monte Cetona, nella bassa Valdichiana senese al crocevia tra Umbria e Toscana. Il suo territorio comprende una zona montagnosa, con boschi di querce e di faggi, e una collinare che degrada verso valle, coltivata ad olivi, viti e punteggiata di cipressi.
Per la sua bellezza e la sua tranquillità Cetona è oggi la dimora d’illustri personaggi; dal 2003 è inserita nell’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” ed ha ricevuto la “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano.
L’antico abitato, dal tipico impianto medievale, si articola intorno alla Rocca (X secolo) che, circondata da pini e cipressi, domina tutto l’abitato.
Degni di nota sono Piazza Garibaldi con la bella fontana, l’elegante Villa Terrosi ed il maestoso Rivellino, unica torre cilindrica quattrocentesca superstite. Seguendo il percorso della strada principale s’incontra la Collegiata della SS. Trinità, cha fa da cornice ad una deliziosa piazzetta. La chiesa, in origine a navata unica, sorse tra XII e XIII secolo e conserva all’interno un importante affresco del ‘400, l’Assunzione della Vergine, attribuito al Pinturicchio.
Nei dintorni si consiglia la visita del Convento di San Francesco, uno dei più antichi conventi francescani, e dell’Eremo di Santa Maria in Belverde, con tre piccole chiese decorate da affreschi trecenteschi di scuola orvietana ed il medievale borgo di Camporsevoli.