MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE
Fu istituito nel 1871 e spostato nella sede attuale nel 1901.
Il continuo incremento dei reperti, dovuto in particolare alle donazioni di materiali archeologici provenienti da collezioni private (Paolozzi e Mieli Servadio) comportò l’ampliamento degli ambienti con l’aggiunta di una nuova ala.
L’allestimento attuale, che risale al 2003, prevede l’esposizione dei materiali secondo un criterio tematico e cronologico.
Dalla preistoria all’età longobarda si possono ammirare i reperti più disparati, dai vasi biconici villanoviani, ai buccheri, alla scultura funeraria, alla ceramica attica, senza dimenticare i fregi della Tomba del Colle o l’importante produzione dei canopi, tipici del territorio etrusco di Chiusi.